Girolamo Bruni, lo scienziato dei bachi

Arciprete di Mansuè nato nel 1720 a Ceneda, Pre’ Bruni spese gran parte degli ottantadue anni della sua vita a osservare, studiare, approfondire e migliorare non solo i metodi di allevamento dei bachi da seta ma anche le tecniche di coltivazione dei moreri, cioè gli alberi di gelso. Lo fece con animo caritatevole, per aumentare le produzioni e alleviare così, grazie ai risultati delle sue ricerche e ai suoi insegnamenti, le difficoltà in cui vivevano i suoi parrocchiani.

Il frutto del suo lavoro è in un corposo manoscritto, summa delle conoscenze agronomiche settecentesche nel settore, oggi conservato presso la Biblioteca Comunale di Treviso.

schermata-2016-12-12-alle-01-04-16      schermata-2016-12-12-alle-01-07-41

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.